POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 30 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

contratti bancari | 01 Giugno 2017

La nullità di un conto corrente firmato solo da un titolare è nullo nei confronti dell’altro e travolge i singoli ordini

di Ivan Libero Nocera - Avvocato in Torino - Weigmann Studio Legale e professore a contratto presso l'Università di Brescia

La nullità del contratto quadro è destinata a travolgere i singoli ordini, facendone venir meno la causa, senza che la forma scritta in cui i singoli ordini sono stati redatti possa supplire al difetto di forma ad substantiam del contratto quadro.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza n. 13764/17; depositata il 31 maggio)

Lo afferma la Cassazione nella sentenza n. 13764 del 31 maggio 2017 sottolineando la prevalenza gerarchica del contratto quadro in tutte le negoziazioni per l’acquisto di titoli. Il caso. La questione al centro della fattispecie riguarda...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.