POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 31 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

contratti bancari | 31 Marzo 2017

In G.U. il decreto sul conto di base garantito a tutti

In Gazzetta Ufficiale di ieri, n. 75, è stato pubblicato il d.lgs. n. 37/2017 in attuazione della direttiva 2014/92/UE, “sulla comparabilità delle spese relative al conto di pagamento, sul trasferimento del conto di pagamento e sull'accesso al conto di pagamento con caratteristiche di base”. E’ previsto il diritto per tutti i cittadini che soggiornino legalmente sul territorio dell’UE di aprire un conto pagamento con caratteristiche di base. Prevista inoltre l’offerta del conto, senza spese, a determinate fasce di soggetti socialmente svantaggiati.

Questo il contenuto del d.lgs. n. 37 del 15 marzo 2017, pubblicato in G.U. del 30 marzo 2017, n. 75.

Un conto base per tutti. Il decreto, in vigore dal 14 aprile 2017, prevede l’obbligo, per «le banche, la società Poste italiane s.p.a. e gli altri prestatori di servizi di pagamento abilitati ad offrire servizi a valere su un conto di pagamento», di offrire un conto di pagamento con caratteristiche di base, anche denominato "conto di base". Tra gli altri servizi va offerta una carta di debito.
Il canone previsto deve essere di ammontare «ragionevole», «al fine di assicurare la trasparenza e la comprensibilità delle informazioni per i consumatori, favorire la mobilità, agevolare l'accesso ai servizi bancari e finanziari da parte della clientela». Inoltre, per alcune fasce di soggetti sarà prevista l’offerta del conto di base senza spese.



Qui il decreto legislativo del 15 marzo 2017, n. 37; in G.U. del 30 marzo 2017, n. 75