POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 18 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 12.12.2018

    Primo piano

    Penale

    delitti contro la fede pubblica

    Data sbagliata sulla cartella clinica: quando si tratta di falso in atto pubblico?

    di Erica Larotonda

    La cartella clinica di un paziente costituisce un atto pubblico, attestante il decorso della malattia. Ogni alterazione di tale documento integra il reato di falso in atto pubblico. L'elemento soggettivo dell'illecito è il dolo...

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 55385/18; depositata l'11 dicembre)

    Penale

    reati edilizi

    La mera inerzia del Comune non configura silenzio-assenso sulla domanda di condono

    di La Redazione

    Per la formazione del silenzio-assenso sulla domanda di condono dell’abuso edilizio, occorre la prova della sussistenza dei requisiti oggettivi e soggettivi previsti dalle norme di settore, essendo insufficiente la mancata risposta del...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 55374/18; depositata l’11 dicembre)

    Lavoro

    licenziamento

    Licenziamento disciplinare: il datore può tenere conto anche delle condotte precedenti e non poste a base del recesso

    di La Redazione

    Nell’intimare il licenziamento disciplinare al lavoratore, il datore deve considerare le violazioni compiute dal dipendente tenendo conto anche della natura e della qualità del rapporto, potendo valutare come significative anche le...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile - Lavoro, ordinanza n. 32043/18; depositata l’11 dicembre)

    Lavoro

    previdenza

    Differimento della prescrizione dei contributi pensionistici dovuti alle Gestioni pubbliche

    di La Redazione

    L’INPS ha comunicato il differimento al 1° gennaio 2020 del termine dell’onere, in carico alle Amministrazioni pubbliche, di versamento dei contributi pensionistici, come prescritto dalla circolare dello stesso Istituto, n. 169...

    Penale

    notificazioni

    Omesso avviso dell’udienza… ma se l’avvocato si presenta, la nullità è sanabile

    di La Redazione

    Il carattere assoluto ed insanabile della nullità per omesso avviso della data di fissazione del giudizio in appello è riscontrabile solo nel caso della mancata partecipazione del difensore di fiducia al processo. Qualora,...

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 55382/18; depositata l’11 dicembre)

    Penale

    reati edilizi

    L’ordine di demolizione non si prescrive

    di Davide Galasso - Avvocato

    In tema di reati edilizi, l'ordine di demolizione del manufatto abusivo, non avendo natura punitiva - repressiva, ma avendo natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio, non è soggetto alla prescrizione stabilita...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 55372/18; depositata l’11 dicembre)

    Lavoro

    licenziamento

    Il riferimento a fatti minori nella lettera di licenziamento non vizia il recesso

    di Ilaria Leverone

    Il mero e generico riferimento, nella lettera di licenziamento, ad altri minori fatti, pur disciplinarmente rilevanti, in presenza della chiara intenzione di recedere a causa di un grave episodio correttamente individuato nella lettera di...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 31993/18; depositata l’11 dicembre)

    Fisco

    contenzioso tributario

    Presupposti per il raddoppio dei termini di accertamento in caso di reato

    di Giovambattista Palumbo

    Il raddoppio dei termini di accertamento, nella disciplina vigente ratione temporis, non costituivano una "proroga" di quelli ordinari, ma operavano automaticamente in presenza della sussistenza dell'obbligo di denuncia penale per i...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – T, ordinanza n. 31639/18; depositata il 6 dicembre)

    Seguici su Twitter