POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 24 ottobre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS

Sezione archivio del 03.10.2018

    Primo piano

    Penale

    diffamazione

    Nell’esercizio del diritto di critica politica il requisito della verità è affievolito

    La critica, e a maggior ragione quella politica, è manifestazione di un’opinione meramente soggettiva, ha carattere congetturale e non può, per definizione, pretendersi rigorosamente obiettiva ed asettica.

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 43598/18; depositata il 2 ottobre)

    Penale

    DASPO

    Per l’aggravamento della misura il giudice non può prescindere dalla verifica motivata circa la lesione concreta del divieto

    di Serena Gentile - Avvocato penalista

    L’art. 6 della l. n. 401/1989 prevede il divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive, nonché a quelli interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano o assistono alle...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 43575/18; depositata il 2 ottobre)

    Lavoro

    licenziamento

    Il licenziamento del dirigente d’azienda per esigenze di ristrutturazioni aziendali

    La disciplina limitativa del potere di licenziamento, di cui alla l. n. 604/1966 e alla l. n. 300/1970, non si applica ai dirigenti convenzionali, ossia a quelli da ritenere tali alla stregua delle declaratorie del contratto collettivo...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 23894/18; depositata il 2 ottobre)

    Lavoro

    licenziamento

    Il prolungamento del periodo di comporto e la gravità della malattia in atto

    Ai fini del calcolo del periodo di comporto, l’art. 32 del contratto collettivo “Mobilità – Attività ferroviaria” dispone che «qualora l’ultimo evento morboso in atto al termine del periodo di...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 23877/18; depositata il 2 ottobre)

    Penale

    abuso del processo

    Il continuo ed inutile avvicendamento di avvocati configura abuso del processo

    L’uso arbitrario della facoltà riconosciuta dall’ordinamento processuale circa la nomina di un nuovo difensore a seguito di rinunzia, revoca o incompatibilità del precedente, sfocia in una patologia processuale laddove...

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 43593/18; depositata il 2 ottobre)

    Penale

    reati fiscali

    Il ritardo nel pagamento da parte dell'amministrazione non esonera l'imprenditore dall'adempiere agli obblighi tributari inerenti l'attività aziendale

    di Andrea Magagnoli

    L'imprenditore che non versa le imposte non può addurre a giustificazione della propria condotta il mancato pagamento dei lavori effettuati a favore di un'amministrazione, che ha determinato la crisi dell'impresa e la...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 43546/18; depositata il 2 ottobre)

    Lavoro

    infortunio sul lavoro

    I costi per le protesi necessarie a causa dell’infortunio sul lavoro sono a carico dell’INAIL

    Dalla lettura combinata degli artt. 66 e 90 d.P.R. n. 1124/1965 (Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali), gli Ermellini escludono ogni dubbio sulla...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 23885/18; depositata il 2 ottobre)

    Fisco

    contenzioso tributario

    Valore del PVC e prove tributarie

    di Giovambattista Palumbo

    Il processo verbale di constatazione assume un valore probatorio diverso a seconda della natura dei fatti da esso attestati. La prova per presunzioni non è, in ogni caso, una prova più debole della prova rappresentativa, dato che...

    (Corte di Cassazione, sez. Tributaria, ordinanza n. 23511/18; depositata il 28 settembre)

    Speciali

    12/10/2018

    Cosa cambia con la quinta Direttiva europea antiriciclaggio e antiterrorismo

    Nicola Mainieri - dirigente della Banca d'Italia. Le opinioni espresse dall’Autore non impegnano in alcun modo l’Istituto di appartenenza

    Seguici su Twitter