POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 26 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

18 Dicembre 2019

(TAR Lazio, sez. II-bis, ordinanza n. 12567/19; depositata il 4 novembre)

TAR Lazio, sez. II bis, ordinanza 29 ottobre – 4 novembre 2019, n. 12567

Presidente Stanizzi – Estensore Trebastoni

Fatto e diritto

Con il ricorso in epigrafe, la società ricorrente ha proposto ricorso per l'annullamento delle determinazioni dell'11.01.2018 e del 18.04.2018, con cui il Comune di Fiumicino ha disposto, rispettivamente, il rigetto dell’istanza di riduzione dei canoni demaniali marittimi a causa del fenomeno erosivo, e la decadenza della concessione demaniale marittima a essa intestata.
Con sentenza n. 7298 del 05.06.2019 questa Sezione ha rigettato il ricorso.
In data 23.09.2019 la società, che intende “proporre gravame avverso detta pronuncia”, ha presentato istanza per “accedere telematicamente al fascicolo d’ufficio del Tar Lazio, Roma, al fine di poter visionare gli atti ed i documenti”, perché il nuovo difensore non faceva “parte del collegio difensivo di primo grado”, e l’accesso si renderebbe necessario “al fine di approntare la migliore difesa per la propria assistita”.
All’udienza camerale del 29.10.2019 l’istanza è stata posta in decisione.
Il Collegio ritiene di dover rigettare l’istanza, perché gli atti e documenti richiesti possono ben essere acquisiti dai precedenti difensori, che hanno in tal senso preciso obbligo giuridico e deontologico.

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – Sezione Seconda Bis, definitivamente pronunciando sull’istanza in epigrafe, la rigetta.
Nulla sulle spese.

 



Rassegne

25/02/2021

RASSEGNA DELLA SEZIONE LAVORO DELLA CASSAZIONE

Francesca Evangelista

24/02/2021

RASSEGNA DELLE SEZIONI UNITE CIVILI DELLA CASSAZIONE

Francesco Antonio Genovese